back to home Eidgenössische
Koordinationskommission
für Arbeitssicherheit EKAS
back to home
DE FR IT
Letzte Änderung: 20.10.2020
DE FR IT

Scale a chiocciola

Art. 16 OPI

Le scale a chiocciola devono essere impiegate soltanto in casi eccezionali e giustificati. Quest’affermazione si basa tra l’altro su aspetti ergonomici e di tecnica della sicurezza. Le scale a chiocciola sono assolutamente inadatte per lavoratori con handicap e debilitati (più info).

I requisiti per le scale a chiocciola principali e secondarie sono fissati con l’obiettivo di rendere le scale sicure e agibili, in casi d’emergenza, anche con una barella. Nei grattacieli (più info) le scale a chiocciola non sono permesse e in generale dovrebbero essere usate solo in sostituzione ad altre scale.

Vi sono tre tipi di scale a chiocciola:

  1. Scale principali
  2. Scale secondarie
  3. Scale per impianti

1. Scale principali:

Le scale a chiocciola principali sono grandi scale di rappresentanza con un nocciolo di grande diametro e ampi scalini. Le dimensioni minime (diametro del nocciolo 0,90 m / larghezza della scala 1,50 m) corrispondono a quelle dell’articolo 47.7 della direttiva sulla protezione antincendio dell’Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio (AICAA) (vedi complemento: norma di protezione). Facendo eccezione alla regola delle scale diritte, le scale a chiocciola principali possono essere utilizzate come vie di evacuazione (più info) se ciò è reso indispensabile da motivi di architettura o rappresentanza.

2. Scale secondarie:

Le scale a chiocciola secondarie hanno un diametro del nocciolo inferiore, ma rispettano la larghezza minima delle vie di comunicazione principali (diametro del nocciolo 0,50 m / larghezza della scala 1,20 m).

3. Scale per impianti:

I requisiti per le scale a gradini, le scale a libretto e i parapetti di accesso a macchinari sono descritti al punto mezzi di accesso permanenti ai macchinari (più info).

Le scale per impianti servono esclusivamente per l’accesso alle installazioni e agli impianti tecnici.

La larghezza degli scalini di scale a chiocciola per impianti deve essere di almeno 10 cm nel punto che dista 15 cm dalla zona d’appoggio più stretta e la larghezza maggiore non deve superare i 45 cm. Anche le scale per impianti devono avere pianerottoli intermedi ogni 15-18 gradini.

Ulteriori dati sulle dimensioni delle scale a chiocciola sono contenuti nella figura 409-3 delle Indicazioni relative all'ordinanza 4 concernente la LL (vedi complemento: scale a chiocciola).

Complemento: Norma di protezione antincendio, direttive antincendio
Complemento: Scale a chiocciola
Zurück zum Anfang