back to home Eidgenössische
Koordinationskommission
für Arbeitssicherheit EKAS
back to home
DE FR IT
Letzte Änderung: 20.10.2020
DE FR IT

Manutenzione corretta delle attrezzature di lavoro

Art. 32b cpv. 1 OPI

Direttiva CFSL 6512 “Attrezzature di lavoro”, punto 6.1

Per garantire una manutenzione a regola d’arte il fabbricante è tenuto a indicare nel manuale d’uso dell’attrezzatura di lavoro (più info) come va eseguita la manutenzione. Se mancano tali istruzioni, ad esempio nel caso di vecchi macchinari, bisogna redigere un manuale di manutenzione sulla base della valutazione dei rischi, meglio se in collaborazione con il fabbricante. In assenza del fabbricante, è opportuno rivolgersi ad uno specialista (vedi complemento).

La manutenzione deve essere eseguita da personale adeguatamente istruito e formato.

Il personale addetto alla manutenzione può essere scelto tra queste categorie:

  • personale specializzato esterno: proveniente ad esempio da imprese costruttrici o fornitrici oppure da altre ditte specializzate;
  • personale competente: si considera competente chi, in base alla propria formazione o esperienza, possiede conoscenze sufficienti per effettuare la manutenzione di determinate attrezzature di lavoro o impianti.
  • personale appositamente istruito: ad essere istruite sulla manutenzione sono solitamente le persone che lavorano con le attrezzature di lavoro o gli impianti in questione. Durante la formazione è importante spiegare esattamente ai lavoratori entro quali limiti sono autorizzati ad eseguire lavori di manutenzione (ad esempio soltanto nella misura prevista dalle istruzioni di lavoro).

Una volta eseguita, la manutenzione va documentata: basta indicare chi ha eseguito cosa e quando. Un aiuto su come pianificare, sorvegliare e documentare gli interventi di manutenzione è disponibile qui vedi complemento.

Complemento: Pianificare e sorvegliare i controlli (manutenzione)
Zurück zum Anfang