back to home Eidgenössische
Koordinationskommission
für Arbeitssicherheit EKAS
back to home
DE FR IT
Letzte Änderung: 20.10.2020
DE FR IT

Misure tecniche nella lotta contro le vibrazioni

Art. 34 cpv. 1 OPI

  1. Misure nella lotta contro le vibrazioni in edifici o parti di edifici (vedi complemento)
    Queste misure vanno prese in considerazione quando le vibrazioni superano le curve limite della norma ISO (vedi complemento). È possibile porvi rimedio effettuando un disaccoppiamento della fonte di eccitazione vibrante che agisce sull'edificio o ingrandendo la massa attiva.

  2. Misure nella lotta contro le vibrazioni di attrezzature di lavoro (vedi complemento)
    Le vibrazioni all'intero corpo vengono generate soprattutto da veicoli i cui posti di guida in piedi o in posizione seduta sono sottoposti a vibrazioni superiori ai valori previsti dalla norma ISO (vedi complemento). Grazie a speciali sedili è possibile ridurre sensibilmente queste vibrazioni.

    Per quanto concerne le vibrazioni mano-braccio occorre adottare adeguate misure pera quegli apparecchi e attrezzi che, secondo l'esperienza o sulla base delle curve del rischio della norma ISO (vedi complemento), possono causare danni da vibrazioni (per es. martelli pneumatici, martelli per scalpellare, martelli per ribadire, trapani elettrici a percussione, battipalo a mano, motoseghe, levigatrici e molatrici, coltelli oscillanti).

    Per gli attrezzi a mano vibranti è decisivo il modo in cui sono costruiti: modifiche a posteriori spesso non migliorano l’attrezzo. La loro costruzione deve tener conto della piccola massa in movimento e ottenere un'ottima equilibratura e un minimo di gioco. Gli apparecchi da usare all'aperto dovrebbero essere azionati con guanti (protezione dal freddo).

    Le fonti di vibrazioni devono essere montate in modo da isolare le vibrazioni oppure bisogna isolare le impugnature e i punti di attacco contro le vibrazioni (le cosiddette impugnature antivibranti di cui sono dotate le moderne motoseghe).

    Negli attrezzi ad aria compressa la bocchetta di scarico dell'aria non deve essere vicina alle mani (evitare il raffreddamento).

    Gli apparecchi devono essere mantenuti in condizioni tali che le vibrazioni e la loro propagazione ai punti di contatto non peggiorino (per es. elasticità degli elementi in gomma).

  3. Misure per la lotta contro le vibrazioni nei cicli di lavoro e nei processi di produzione
    Adottare misure organizzative come pause di lavoro durante le quali poter riscaldare le mani e incaricare più persone dell'esecuzione di lavori con esposizione a vibrazioni al fine di ridurre il carico per ognuno di loro.

    Scegliere, in via generale, processi di produzione con ridotta esposizione alle vibrazioni.
Complemento: Prevenzione dei danni da vibrazioni
Complemento: Norme sulla misurazione e la valutazione delle vibrazioni
Zurück zum Anfang