back to home Eidgenössische
Koordinationskommission
für Arbeitssicherheit EKAS
back to home
DE FR IT
Letzte Änderung: 20.10.2020
DE FR IT

Sili e cisterne

Art. 41 OPI

I sili e le cisterne sono contenitori aperti e chiusi destinati all'immagazzinamento di materiale sciolto, di liquidi o gas (vedi complemento: sili e cisterne).

Per quanto concerne i dispositivi di blocco, le installazioni di sicurezza e le misure di sicurezza nelle operazioni di riempimento, svuotamento e manutenzione trovano applicazione le indicazioni contenute nel capitolo "Contenitori e condotte" (più info).

L'immagazzinamento di materiali alla rinfusa può comportare dei problemi. Con sistemi di costruzione appropriati e, se necessario, per mezzo di accorgimenti supplementari si deve far sì che il materiale insilato possa defluire liberamente in modo da non obbligare l'addetto ad entrare nel silo o nella cisterna per eseguire l'operazione di svuotamento. Se ciò non può essere evitato, occorre adottare, a seconda del pericolo esistente, le necessarie misure di sicurezza (quali montaggio di scale fisse a pioli, impiego di argani per sili, montaggio di organi di blocco per il riempimento e lo svuotamento o di dispositivi che impediscano l'introduzione o il deflusso di materiale quando nel contenitore sono entrate delle persone). A seconda della gravità del pericolo i contenitori e i sili vanno ventilati artificialmente e le persone che penetrano nel loro interno vanno equipaggiate con maschere appropriate. Le persone che entrano nei sili e nei contenitori devono essere equipaggiate con apparecchi di sicurezza e di salvataggio oppure vanno introdotti nel silo con installazioni di accesso appropriate e sorvegliati da una seconda persona (vedi complemento: accesso all'interno di sili).

I sili e le cisterne che contengono sostanze nocive, infiammabili, esplosive o che potrebbero produrre effetti dannosi (quali corrosioni), vanno ubicati, tenendo conto del genere e della quantità delle sostanze, sul terreno dell'azienda a una distanza sufficiente da posti di lavoro, edifici aziendali e ambienti circostanti, in modo che i lavoratori e l'ambiente siano protetti da gas, vapori, polveri, fuori uscite di materiale, incendi o esplosioni. Per prevenire il traboccamento di sostanze liquide e gassose bisogna predisporre adeguati accorgimenti, quali indicatori di livello che interrompono automaticamente l'operazione di riempimento, condotte di ritorno, bacinelle per contenere il liquido fuoriuscente, valvole di sicurezza o diaframmi cedibili alle sovrappressioni.

Se i sili e le cisterne sono del tipo chiuso e destinati a contenere gas compressi, liquefatti o disciolti sotto pressione, valgono, in più, le specifiche prescrizioni in materia (vedi complemento: sili e cisterne sotto pressione).

Complemento: Sili e cisterne
Complemento: Accesso all'interno di sili e altri contenitori
Complemento: Sili e cisterne sotto pressione
Zurück zum Anfang